Il laboratorio della psicologia generale e applicata

Scuola secondaria di secondo grado – 2° biennio e 5° anno – Istituti professionali – indirizzo Servizi per la sanità e l’assistenza sociale

AUTORE Annuska Como, Elisabetta Clemente, Rossella Danieli

CASA EDITRICE Paravia

1. AGGIORNAMENTO E REVISIONE DEI CONTENUTI anche in base alle linee guida della riforma

– configurazione editoriale e organizzazione degli indici coerenti con le indicazioni ministeriali, con una distribuzione dei materiali e degli argomenti in 3 volumi articolati in Unità di Apprendimento;
– aggiornamento e revisione sistematica della trattazione dal punto di vista disciplinare (esempio: psicopatologia dell’età evolutiva nel vol. 1, UdA 4; focus sulla violenza di genere nel vol. 2, UdA 3) e del riferimento all’attualità (esempio: lo stato psico-emotivo degli adolescenti nell’era della pandemia nel vol. 1, UdA 6; le dipendenze da gioco e da internet nel vol. 2, UdA 7);
– il rinnovamento riguarda anche la maggior parte dei testi antologici di fine UdA (Letture), selezionati a partire dagli studi più recenti

2. ORIENTAMENTO ED EMPLOYABILITY

– paragrafi dedicati all’applicazione delle teorie nella pratica, segnalati dall’etichetta Dalla scuola al lavoro, che hanno l’obiettivo di rendere gli argomenti più concreti e calati nel contesto lavorativo
– interviste ai professionisti del settore socio-sanitario: all’interno della trattazione, pagine A tu per tu con un professionista connesse al tema affrontato e anch’esse marcate Dalla scuola al lavoro (esempio: vol. 2, UdA 4, intervista a un assistente educatore che opera con soggetti disabili); a conclusione del vol. 3 forniamo inoltre una sezione apposita, Le professioni del settore socio-sanitario, che, sempre in forma di interviste, presenta i principali sbocchi occupazionali, anche con funzione di orientamento in uscita
– testimonianze (Una storia per capire) di chi vive o ha vissuto direttamente le problematiche trattate (esempio: vol. 2, UdA 3, racconto di un’infermiera che si occupa di donne vittime della violenza di genere)
– ricchezza e varietà di Casi da analizzare, in cui si simulano casi di studio, situazioni e fatti concreti e reali, anche in vista dell’Esame di Stato che ne richiede l’analisi


3. I NESSI CON L’EDUCAZIONE CIVICA E CON LE ALTRE DISCIPLINE

– nelle pagine Per diventare cittadini attivi / Per diventare cittadini digitali le teorie, la relazione d’aiuto e le professioni socio-sanitarie sono collegate anche con la dimensione civico-giuridica che esse assumono o comportano, con un rigoroso aggiornamento sui diritti degli utenti (esempio: vol. 1, UdA 4, Per diventare cittadini digitali sull’inclusione digitale) e sui doveri di chi se ne prende cura (esempio: vol. 2, UdA 2, Per diventare cittadini attivi sul codice etico per la ricerca in psicologia). In queste pagine, e in altre in cui il tema trattato sia pertinente, si esplicitano sempre gli obiettivi dell’Agenda 2030 collegabili
– finestre interdisciplinari (Snodi) nel corso della trattazione e Unità di Apprendimento interdisciplinari a conclusione di ogni volume propongono collegamenti specifici ad altre materie di indirizzo, come Igiene e cultura medico-sanitaria e Metodologie operative (esempio: vol. 1, UdA interd 1 e 2 sulla patologia delle cure e sul rapporto tra salute/prevenzione/malattia)


4. UN PROGETTO PER L’INCLUSIONE a 360°

– linguaggiostile espositivo e apparati iconografici inclusivi e contro ogni tipo di stereotipo, in particolare quelli di genere
– attenzione costante alle esigenze BES e DSA, che nel manuale si concretizza in un’offerta di mappe concettuali e schematizzazioni molto frequenti e nell’utilizzo del carattere ad alta leggibilità in tutte le zone didattiche (mappe Visualizza i concetti, esercizi in itinere Fissa i concettiSintesi e Mappe di fine UdA)
IN PIÙ, per l’insegnante che adotta:
– volumetti per la didattica inclusiva I concetti base della psicologia generale e applicata


5. PROPOSTA DIDATTICA E DIGITALE INNOVATIVA

– apprendimento in modalità classe capovolta a inizio di ogni UdA, a partire da video, videolezioni o audioletture; ampia offerta di proposte didattiche per lo sviluppo delle life skills (esempio: vol. 1, UdA 7 Mettiti alla prova – Pensiero emotivo: Che cosa significa “come stai?”); verifiche di fine UdA (Officina dell’UdA) con esercizi a complessità graduale e Attività di laboratorio, soprattutto in forma di proposte di Compiti di realtà; esercitazioni per l’Esame di Stato (sia nell’Officina e a fine UdA, con simulazioni della seconda prova, sia a fine sezione, con veri e propri Laboratori delle competenze comprensivi di ulteriori prove per la seconda prova scritta, spunti per il colloquio e progetti per i PCTO, con griglie per l’autovalutazione dell’esperienza e consigli per la stesura della relazione)
– tra le risorse digitali integrative, audioletture espressive e/o con animazioni in funzione di sintesi di UdA; simulazioni di casi reali in forma di role playing realizzate in GoogleModuli; collegamenti al progetto Pearson Social Reading with Betwyll; nuova piattaforma Kmzerolibro liquido
Rispetto all’edizione precedente (La comprensione e l’esperienza, 2017)

 Nuova configurazione editoriale in 3 volumi, articolati in Unità di Apprendimento, e conseguente ristrutturazione degli indici
 rinnovamento dei contenuti in relazione alle richieste delle linee guida ministeriali, tra cui nuove UdA disciplinari (o porzioni di trattazione o pagine per l’approfondimento) e le UdA interdisciplinari
 revisione e aggiornamento sistematici dei testi antologici proposti per ogni UdA
 nuova sezione per l’orientamento in uscita (Le professioni del settore socio-sanitario) alla fine del vol. 3
 nuove finestre interdisciplinari (Snodi) in dialogo soprattutto con le discipline di indirizzo oggetto della prova mista dell’Esame di Stato
 alto tasso di rinnovamento sia dei Casi da analizzare e delle rubriche esistenti sia di tutti gli apparati didattici
 zone didattiche con carattere ad alta leggibilità e fascicoli per la didattica inclusiva
 nuove risorge digitali e proposte per una didattica innovativa (classe capovolta, videointerviste, role playing, social reading)